Translate

domenica 11 giugno 2017

Insalata di peperoni, melanzane e cipolle arrosto



Quando l'estate a casa di nonna si accendeva il forno (rigorosamente fuori casa e a legna) mio nonno non resisteva alla tentazione di infilare qualche ortaggio da fare arrosto. Mi mandava all'orto a prendere qualche peperone rosso, qualche melanzana (più raramente) e le cipolle che ovviamente non erano cipolle fresche di Acquaviva ma cipolle secche delle varietà locali, dolcissime e croccanti. Le si metteva sulla teglia intere, si infornavano a forno ben caldo e si preparava questa deliziosa insalata di peperoni, melanzane e cipolle arrosto condita con olio e aceto. Il pane abbrustolito era per mio nonno d'obbligo per accompagnare ed esaltare ogni tipo di insalata o conpanatico. Nella mia zona tuttora molti locali potrano a tavola il pane abbrustolito e a volte condito con un filo d'olio, sale e origano, quindi penso non fosse indispensabile solo per mio nonno. Questa insalata aveva anche la sua versione invernale che ovviamente comprendeva solo cipolle arrosto, olio e aceto. D'estate invece vanno per la maggiore i peperoni rossi arrosto e conditi con olio, sale e aceto. Si trata di peperoni rossi a forma di grande cornetto della varietà Florinis. L'aggiunta del binomio aglio-prezzemolo è una mia personalizzazione, ragion per cui questa ricetta la catalogo tra le ricette di Apriti Sesamo e non tra quelle tradizionali della cucina greca.



Il misto di sughetti che lasciaranno gli ortaggi arrosto, l'olio extravergine e l'aceto ben si prestano per bagnare fette di pane abbrustolito e formale delle succulente bruschette.



Ingredienti:
indicativamente
  • 3 peperoni rossi
  • 1 melanzana
  • 1 cipolla fresca rossa di Acquaviva (o 2-3 più piccole)
  • 1 spicchio d'aglio
  • sale quanto basta
  • 1 cucchiaiata di prezzemolo tritato
  • 2 cucchiaiate di aceto di vino rosso
  • 2-3 cucchiaiate  di olio extravergine d'oliva
Esecuzione:

Lavate e asciugate i peperoni e la melanzana. Mettete il tutto in una teglia da forno (peperoni, melanzana e cipolla) senza bucare la melanzana e mettete a cuocere in forno prescaldato a 240°C per il tempo necessario. Tutto dipende dalla grandezza e dalla contenuto di acqua di ogni ortaggio. Può essere che siano pronti per primi i peperoni, poi la melanzane e infine la cipolla. I miei sono cotti tutti nella stesso tempo (che non ho misurato, quindi più o meno mezz'ora).
Lasciate sfreddare, spelate i peperoni e eliminate i semi, spelate la melanzana se la sua buccia è dura (la mia era tenera quindi ne ho lasciato un po'), aprite la cipolla e prelevate la parte cotta. Tagliate  tutto in pezzi grandi (o come più vi garba insomma) cercando di preservare l'acqua di cottura che fuorisce. Condite prima con sale e poi con l'aceto di vino rosso.
Inserite uno spicchio d'aglio tagliato a metà e il trito di prezzemolo.
Assaggiate e aggiustate di sale e di aceto. Infine condite con l'olio extravergine di oliva e lasciate riposare in frigo per almeno 2 ore prima di servire.


8 commenti:

  1. Cara Eleni, questa insalata è veramente speciale adatta con questo caldo.
    Ciao e buona domenica con un forte abbraccio e un sorriso:-)
    Tomaso

    RispondiElimina
  2. Molto appetitoso questo insieme di verdure, mi piace!

    RispondiElimina
  3. Ma quanto è bello questo piatto...quando verrò a trovarti ME LO DEVI fare, penso di provarlo quanto prima...bellissime le foto e troppo goloso..brava davvero...mi ci tufferei dentro!!!!

    RispondiElimina
  4. Le verdure ci sono nell'orto, quindi non mi resta che provare questo gustoso piatto. Un bacione e a presto.

    RispondiElimina
  5. Mi hai incantatocon il racconto di tuo nonno e il sapore delle tradizioni io lo faccio quando accendo il camino e le verdure prendono un sapore unico
    Baci

    RispondiElimina
  6. UN piatto semplice ma di gran gusto

    RispondiElimina
  7. Quello che ci proponi è un piatto ricco di gusto,adatto per questa stagione calda...recupero gli ingredienti e lo provo subito

    RispondiElimina
  8. Questa è una splendida, fantastica e squisita ricetta, ideale per questo periodo dell'anno e non solo.
    Cari saluti,
    Flo

    RispondiElimina

Grazie per essere passati e aver lasciato un commento! Ogni critica, perplessità, domanda sono per me spunti di riflessione e crescita!